A cosa serve un cardiofrequenzimetro per neonati? Quale scegliere?

1
2
3
4
5
YAMAY Smartwatch Orologio Fitness Uomo Donna Impermeabile IP68 Smart Watch Cardiofrequenzimetro...
Polar M430, Orologio GPS Multisport con Cardiofrequenzimetro Integrato Unisex-Adulto,...
YAMAY Smartwatch Orologio Fitness Tracker Uomo Donna Pressione Sanguigna Smart Watch...
Winisok Fitness Tracker IP68,Braccialetti Power Balance Cardiofrequenzimetro da Polso Orologio...
BIGFOX Cardiofrequenzimetro da Polso,Fitness Tracker,Orologio Fitness Uomo,Orologio Fitness...
YAMAY Smartwatch Orologio Fitness Uomo Donna Impermeabile IP68 Smart Watch Cardiofrequenzimetro da...
Polar M430, Orologio GPS Multisport con Cardiofrequenzimetro Integrato Unisex-Adulto, Impermeabile,...
YAMAY Smartwatch Orologio Fitness Tracker Uomo Donna Pressione Sanguigna Smart Watch...
Winisok Fitness Tracker IP68,Braccialetti Power Balance Cardiofrequenzimetro da Polso Orologio con...
BIGFOX Cardiofrequenzimetro da Polso,Fitness Tracker,Orologio Fitness Uomo,Orologio Fitness...
9/10
9/10
8.8/10
8.6/10
8.6/10
YAMAY
Polar
YAMAY
Winisok
BIGFOX
Bestseller No. 41
YAMAY Smartwatch Orologio Fitness Uomo Donna Impermeabile IP68 Smart Watch Cardiofrequenzimetro da...
YAMAY Smartwatch Orologio Fitness Uomo Donna Impermeabile IP68 Smart Watch Cardiofrequenzimetro...
【Funzione】Activity Tracker ( Contapassi , Calorie , Distanza), Cardiofrequenzimetro, Salute...【Cardiofrequenzimetro】Monitorando il battito cardiaco, puoi misurare le calorie bruciate e...【Notifica del Messaggio】Ogni volta che ricevi una notifica push, SMS, chiamate o , messaggi da...
9.0/10
OffertaBestseller No. 42
Polar M430, Orologio GPS Multisport con Cardiofrequenzimetro Integrato Unisex-Adulto, Impermeabile,...
Polar M430, Orologio GPS Multisport con Cardiofrequenzimetro Integrato Unisex-Adulto,...
Frequenza cardiaca rilevata direttamente dal polso con sistema di lettura ottica a 6 LEDRileva andatura, velocità, distanza, percorso e altitudine tramite il GPS integratoConsente di impostare la modalità GPS a risparmio energetico per aumentare l'autonomia fino a 30...
9.0/10
229,90 €128,84 €
OffertaBestseller No. 43
YAMAY Smartwatch Orologio Fitness Tracker Uomo Donna Pressione Sanguigna Smart Watch...
YAMAY Smartwatch Orologio Fitness Tracker Uomo Donna Pressione Sanguigna Smart Watch...
Funzione del Orologio Fitness: Fitness Tracker ( Contapassi , Calorie , Distanza), Pressione... Activity Tracker: Lo braccialetto fitness tieni traccia di passi, distanza percorsa, calorie... Impermeabile IP68: Non dovrai preoccuparti se il fitness tracker si bagna, sia mentre nuoti in...
8.8/10
49,99 €35,99 €
OffertaBestseller No. 44
Winisok Fitness Tracker IP68,Braccialetti Power Balance Cardiofrequenzimetro da Polso Orologio con...
Winisok Fitness Tracker IP68,Braccialetti Power Balance Cardiofrequenzimetro da Polso Orologio...
8.6/10
37,79 €29,79 €
Bestseller No. 45
BIGFOX Cardiofrequenzimetro da Polso,Fitness Tracker,Orologio Fitness Uomo,Orologio Fitness...
BIGFOX Cardiofrequenzimetro da Polso,Fitness Tracker,Orologio Fitness Uomo,Orologio Fitness...
8.6/10

Non si tratta di misurate le performance, non contano passi o chilometri percorsi e non calcolano le calorie bruciate nel corso della giornata ma di controllare che i parametri del bebè siano a posto. Il cardiofrequenzimetro per neonati deve soddisfare soprattutto questa esigenza. Non si tratta di essere genitori apprensivi, o per lo meno, la finalità per cui sono stati creati, principalmente, non è la loro tranquillità, ma la salute del piccolo. Così, accanto ai wearable per sportivi si stanno facendo spazio questi dispositivi che si stanno rivelando sempre di più un utile supporto per i neogenitori.
Possono avere varie forme, ma quella del  braccialetto rimane una delle più utilizzate. Il  neonato lo indossa e il sensore lo tiene monitorato e avverte in caso di necessità. Il  piccolo bracciale  invia un flusso continuo di dati accurati dal bambino ai suoi i genitori  tramite connessione Bluetooth Low Energy.

Il dispositivo è programmato per  rispondere a una serie di domande preimpostate del genere: “il mio bambino sta respirando correttamente?”, oppure, “ha troppo caldo o freddo?”. Attivo anche il controllo della frequenza cardiaca, la saturazione di ossigeno, lo stato termico, e il rumore ambientale del luogo  in cui si trova il bimbo. Ai genitori capita raramente di stare lontani dal neonato, ma il dispositivo può essere un aiuto i nei casi di stanchezza, quando il bambino non dorme.

 

Il cardiofrequenzimetro per bebè non è un dispositivo medico

I cardiofrequenzimetri per neonati non sono dispositivi medici. Alcune aziende produttrici si stanno però adoperando perché la statunitense Fda (Food and Drug Administration), ente governativo che si occupa della regolamentazione dei prodotti alimentari e farmaceutici, dia la sua approvazione su questo tipo di apparecchio.

Il bracciale è dotato di sensori in grado di tenere sotto controllo la respirazione, che per i piccolissimi è un parametro molto importante, grazie al monitor di frequenza cardiaca. Ma non solo. Riesce anche a verificare il livello di ossigeno nel sangue di un bambino che è uno dei primi campanelli d’allarme di malattie cardiache o problemi respiratori.

Può verificare la temperatura del bebè e, nel caso in cui i genitori lo vogliano fare, consente anche di ascoltare (discretamente) la situazione ambientale in cui si trova il neonato mentre è affidato alle cure della baby-sitter.  In questo il bracciale è simile ai tradizionali Baby Monitor. Sono tuttavia in grado di distinguere suoni normali e suoni “insoliti” che, ovviamente inviano a mamma e papà con segnali di allarme. Tutte le informazioni arrivano ai genitori sullo smartphone tramite un’apposita applicazione.

In genere, se il dispositivo riscontra un problema – dal battito cardiaco a suoni insoliti – gli alert arriveranno tramite cellulare ma anche direttamente dalla stazione di ricarica. Il dispositivo, una volta raccolti i dati li archivia sul cloud in modo che possano essere controllati dai genitori anche quando si trovano lontani da casa. Il tempo di ricarica dei dispositivi è piuttosto veloce, la durata della batteria è piuttosto lunga. I materiali sono privi di tossicità e sono facili da indossare. Pare esclusa, infine, in questi modelli, l’emissione di radiazioni elettromagnetiche, buona anche l’impermeabilità.

Di seguito riportiamo il video che mostra l’utilizzo di un cardiobracciale per neonati

I dispositivi di sicurezza per bimbi  in tante forme diverse…

Alcune aziende hanno immesso sul mercato questo tipo di dispositivi anche con forme diverse da quella classica del bracciale, ma soprattutto negli ultimi anni si riscontra una elevata produzione di dispositivi pensati appositamente per monitorare a distanza la situazione del neonato, dalle  forme rassicuranti e familiari come il materassino, il calzino, la tutina, la culla. I  sensori inseriti sono in grado di monitorare il neonato sin dai primissimi giorni di vita. Le pulsazioni, la temperatura corporea, il ritmo del respiro e i movimenti all’interno della culla, tutto viene controllato e le anomalie riscontrate nei parametri notificate sullo smartphone dei genitori, che possono così intervenire immediatamente.
Sempre più precisi grazie allo sviluppo di tecnologie, i monitor per neonati e tracker smart sono dotati, nei modelli più recenti, di funzionalità sempre più numerose. Esiste ad esempio,  una vera e propria culla smart dotata di tutti i sensori necessari a controllare i vari parametri e con funzionalità che possono essere molto utili ai genitori. I  microfoni e i sensori che si trovano nel microabitacolo avvisano quando il bimbo piange o si muove attraverso una notifica, ad esempio. Inoltre, sempre tramite l’apposita app, si possono attivare a distanza strategie di addormentamento.

Ci  sono altri dispositivi invece che controllano i  parametri vitali e i movimenti del piccolo senza che debba indossare un  braccialetto che riescono  a misurare il livello di ossigeno del sangue, il ritmo della respirazione e molti altri dati e parametri vitali. Spesso hanno la forma di semplice indumento e si tratta di apparecchi che riescono a rilevare  le irregolarità nei cicli del sonno e i  sintomi di  malattie respiratorie come la polmonite, ad esempio.

E ancora: ce ne sono a forma di cavigliera, in grado anche questi di monitorare qualità del sonno, frequenza cardiaca, temperatura della pelle e  posizione del bebè per accertarsi che non assuma posizioni che mettono a rischio la  regolare respirazione. I dati sono consultabili direttamente dallo smartphone, grazie all’app collegata al dispositivo. Altri ancora somigliano a termometri. In questo caso il collegamento allo smartphone avviene tramite l’ingresso audio. Il dispositivo si mette sotto il braccio  del bimbo e una volta aperta la  app si può verificare la temperatura sullo schermo.

Il monitor fetale per sentire il battito anche quando è ancora nella pancia…

Terminiamo questa carrellata con un il  doppler fetale o monitor fetale, apparecchio che permette  ai futuri genitori di ascoltare i piccoli movimenti e rilevare il suono prodotto dal battito cardiaco del loro bebè in arrivo. Non solo, permette di controllare il numero dei battiti, in genere  dalla dodicesima  settimana in poi, e anche di registrali per ascoltarli successivamente collegando lo strumento al Pc.

Come funziona

Il dispositivo si basa sullo  stesso principio fisico utilizzato dagli strumenti professionali di ginecologi e ostetriche. Gli ultrasuoni che vengono utilizzati dall’apparecchio  funzionano ad una potenza molto bassa e perciò non sono dannosi né  al bimbo né alla madre. Rimbalzando, sono restituiti amplificati sotto forma di segnali udibili all’orecchio umano, però  vengono trasmesse solo informazioni audio e non informazioni video. È importante controllare  che il doppler che si desidera acquistare sia conforme agli standard di sicurezza europei. I monitor doppler vengono utilizzati nel mondo da anni e hanno un elevato livello di sicurezza, non è mai stato riscontrato alcun effetto indesiderato.

Come si usa

Si raccomanda di utilizzarlo a partire dalla dodicesima settimana perché prima il bambino è ancora troppo piccolo per riuscire a rilevarne il battito.Il doppler deve essere  mosso con calma e dopo ogni spostamento ci si deve fermare per alcuni secondi per avere un buon segnale, senza preoccuparsi se a volte non si riesce a carpire il battito nell’immediato.


48 anni, giornalista pubblicista iscritta all’ordine, editor per riviste on line di cultura e teatro, laureata in Beni culturali e Filosofia all’Università degli Studi  di Bologna. Vivo a Ravenna, il mondo del web mi appassiona, mi attraggono  le novità tecnologiche applicate al sapere ma anche al vivere quotidiano, alla cucina, ai lavori manuali, al wellness e agli spostamenti,  per una migliore qualità della vita.

Back to top
Apri Menu
sceltacardiofrequenzimetro.it